La Pidaggia mena forte.

No ragazzi, Marta Binda non scherza. La foto copertina del nostro articolo non è un fotomontaggio, tutt’altro, perché Marta, anzi, M. Bindya (nel videogioco Lei si chiamava così) è una picchiaduro, una che “fammi passare se no ti meno”, sicuramente la bulla dell’Atletica Pidaggia 1528. In questo weekend Marta “Bullinda” non è stata l’unica a…